Home » Consorzio » Diversamente Tr-handy: un laboratorio che fa tendenza!
  • Diversamente Tr-handy: un laboratorio che fa tendenza!

    bomb

    Definirlo un semplice laboratorio sarebbe riduttivo.

    Ha a che fare con la manualità, la creatività, l’arte, il produrre, certo. Prevede un risultato finale tangibile, apprezzato, “venduto” all’esterno, va bene. Ciononostante, il valore del laboratorio bomboniere, Diversamente Tr-Handy, abbraccia un significato più ampio: c’entra con l’assumersi un impegno, il portare a termine un lavoro, il vedersi riconosciuto il merito di quanto fatto.

    Insomma, è un valore aggiunto. Vuoi perché, come ricorda Corrado Giacomelli, responsabile del Centro Socio Educativo “I tigli” del Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese, è “attivo dal 2007, rappresentando una parte importante delle nostre attività”; vuoi perché gratifica molto, moltissimo chi lo vive, abita, sperimenta quotidianamente, cioè gli ospiti del C.S.E.

    bomb

    Sono loro i protagonisti di questa storia e da loro partiamo a raccontarla.

    Progetto Bomboniere. Diversamente Tr-Handy.

    Lurate Caccivio, via Monterondo. Infiliamo taccuino e penna nella tasca della giacca, e bussiamo alla porta del laboratorio, in una tarda mattinata di inizio aprile, nel bel mezzo dell’orario di attività, con diversi ordini ancora da evadere: bomboniere per battesimi, comunioni, cresime e lauree.

    20170413_090827_resized

    Tra pareti foderate di oggettistica varie deposta sugli scaffali, tre tavoli di lavoro discretamente ingombri, materiale il più diverso e colorato possibile dislocato ovunque, ma in maniera ordinata, Sasha, Giovanni, Annalisa, Elena e Anna sono all’opera, sotto lo sguardo vigile dell’educatrice Loredana. Ci accolgono, alzando la testa e allargando il sorriso; le parole, all’inizio, non ci sono, restano timide, un po’ spiazzate.

    Testa all’insù e sorriso abbozzato. Salutano così: è un bel saluto.

    Per sciogliere l’emozione, esordisce Loredana, catturando gli sguardi di tutti: “10 anni fa, nel 2007, una coppia di sposi, Stefano e Roberto, si era rivolta al centro per delle bomboniere, volendo dare un senso diverso al loro futuro progetto di vita insieme.

    Da allora, come dire, ci siamo lanciati in quest’attività, acquistando macchinari e materiale, dedicando un monte ore importante nella settimana qui al centro. La voce è incominciata a girare e sono sempre più persone, famigliari e amici degli ospiti, ma non solo, a farsi vive, chiedendoci dei lavori personalizzati”.

    HPIM0332

    La prima cosa che colpisce, forse la più importante, è l’intraprendenza dei ragazzi all’opera. Il protagonismo attivo di ciascuno. Il contributo che portano assecondando le proprie possibilità.

    “Loro – continua Loredana – fanno la maggior parte del lavoro. La mansione di ogni ragazzo che fa attività nel laboratorio ruota ovviamente intorno al suo progetto individualizzato. Ma noi interveniamo solo in fase finale, nel confezionamento, al momento della rifinitura”.

    E infatti Annalisa e Sasha continuano imperterrite nell’inserimento dei confetti, un lavoro ad alta manualità.

    20170413_084951_resized           IMG_2909

    Chi, con il trascorrere di minuti, prende coraggio, e vuole dire la sua, è Giovanni, che, precedendo l’intervento, non esita ad allungare il braccio e porgere la mano: “Piacere, mi chiamo Giovanni, sono il segretario di Corrado. Qui al laboratorio Bomboniere mi occupo principalmente di personalizzare i bigliettini”. Chiaro, puntuale, e fiero.

    Qual è l’attività che preferisci, Giovanni?

    “Colorare. Sì colorare mi diverte molto”.

    Già, i colori. Sono dappertutto e contribuiscono a rendere bello, bello davvero, il laboratorio, e gli oggetti qui prodotti, per un progetto, Diversamente Tr-Handy, che offre agli ospiti la possibilità di svolgere un lavoro artistico e gratificante, sapendo è destinato ad un pubblico esterno.

    HPIM0331

    Inoltre, il laboratorio bomboniere si avvale della preziosa collaborazione del laboratorio falegnameria, dal quale provengono i pezzi in legno, oggetto su cui liberare la vena artistica e l’abilità artigianale che rendono speciali le bomboniere realizzate.

    Mentre apprendiamo gli orari di attività (dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 15.30), sbuca dall’ingresso Pierina, che saluta tutti, e da tutti è molto apprezzata perché del laboratorio, ci spiega Loredana, conosce ogni segreto.

    Non trovi qualcosa? Chiedi a Pierina. Non ricordi dov’è stato messo un materiale appena arrivato? Chiedi a Pierina. Entri per la prima volta nel laboratorio bomboniere? No problem, chiedi a Pierina, la guida perfetta.

    Siamo in procinto di salutare, perché si approssima l’ora del pranzo.

    Incuriositi, chiediamo quale processo si debba seguire per comandare una partita di bomboniere. A sorpresa, risponde Elena, esperta nella produzione della carta riciclata, tanto esperta da aver trasferito, qualche settimana addietro, questo suo sapere ai bambini che frequentano il C.S.E per minori “Casa di Paolo e Piera”.

    “Basta chiamare Corrado”, appunta Elena, generando uno scoppio di risate collettivo. Sì, in fondo Elena ha ragione: è sufficiente contattare Il Centro Socio Educativo I Tigli csetigli@yahoo.it, 031390310. E poi? “E poi quando è finito il lavoro ed è pronto per la consegna – prosegue Elena, con un impeto di allegria – Corrado mi dà il numero ed io chiamo dicendo: “Può passare a ritirare le bomboniere”.

    Ora, forse, si capisce un po’ meglio, perché “Diversamente tr-handy”, non è un semplice laboratorio.

    Visitatelo, ne vale davvero la pena.

    IMG_0561