Home » Consorzio » Avviso di manifestazione di interesse “dote infanzia” DGR 2599/2019
  • Avviso di manifestazione di interesse “dote infanzia” DGR 2599/2019

    Avviso di manifestazione di interesse per l’individuazione di soggetti candidati ad offrire i servizi a supporto delle competenze genitoriali e dell’aumento del benessere del bambino nell’ambito dell’iniziativa “dote infanzia” DGR 2599/2019

    Scarica i documenti:

     

    OGGETTO DELL’AVVISO

    Col presente avviso il Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese intende individuare soggetti che si candidino ad offrire servizi a supporto delle competenze genitoriali e dell’aumento del benessere del bambino al fine della costituzione dell’elenco di cui all’allegato A della DGR 2599/2019 punto “2a” – Bonus Servizi nell’ambito dell’iniziativa “Dote infanzia”.

    L’iniziativa sperimentale, che individua quale target i minori che nell’anno 2020 compiono l’età di 4 anni, ha l’obiettivo di prevenire e contrastare le condizioni di vulnerabilità economica e sociale delle famiglie intervenendo sui minori nella fase prescolare attraverso l’offerta di servizi per lo sviluppo cognitivo e socio-emotivo dei bambini.

    La linea di azione “Bonus servizi” prevede:
    1) servizi di consulenza, anche a domicilio, sulla gestione e l’educazione del bambino;
    2) attività ludiche e artistico-creative per lo sviluppo socio-emotivo e cognitivo del minore (“gioco intelligente”) e per favorire il legame e la relazione supportiva genitore-bambino o caregiver-bambino;
    3) attività ludiche in ambito creativo, musicale e sportivo;
    4) attività per il contatto con le lingue straniere e l’apprendimento linguistico precoce.

    DESTINATARI DELL’AVVISO

    Sono soggetti destinatari del presente avviso gli enti pubblici e privati profit e non profit operanti sul territorio lombardo, compresi tutti gli enti che svolgono servizi a favore delle famiglie.

    REQUISITI

    Gli enti candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

    a) sede legale e/o operativa in Lombardia;
    b) svolgimento di attività nel settore di pertinenza del servizio per il quale si presenta candidatura da almeno due anni;
    c) rispetto del/i C.C.N.L. vigenti e delle leggi che regolamentano i rapporti di lavoro;
    d) rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali (Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali 2016/679, dal D.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e dal D.lgs. 10 agosto 2018, n. 101)
    e) iscrizione nei registri regionali o nazionali o ad analoghi elenchi regionali/nazionali (iscrizione, se impresa, al Repertorio Economico Amministrativo (REA) della Camera di Commercio territorialmente competente; se cooperativa sociale iscrizione all’albo nazionale o regionale delle cooperative sociali; se ente del terzo settore, nelle more dell’applicazione del D.Lgs. 117/2017, iscrizione al registro nazionale/regionale dell’associazionismo e del volontariato, anagrafe nazionale delle ONLUS, registro delle associazioni di promozione sociale, registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche del CONI e registri assimilati);
    f) per i servizi relativi alle tipologie 1 e 2: presenza di figure professionali con formazione specifica e adeguata esperienza rispetto al servizio per il quale si presenta candidatura, attestate da una breve scheda descrittiva (obiettivi, modalità di organizzazione della proposta, personale impiegato e relative qualifiche/competenze) in cui si dettaglia il servizio e si esplicitano le finalità (max 1 cartella word).

    Il legale rappresentante e tutti soggetti titolari di cariche sociali degli enti candidati devono inoltre essere in possesso di adeguati requisiti di onorabilità e affidabilità morale come da autodichiarazione ex art.47 D.P.R. 445/2000 in allegato.

    TERMINI E MODALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E DELLA DOCUMENTAZIONE

    L’ente interessato deve presentare la domanda secondo il modello allegato al presente avviso.

    La domanda, sottoscritta e resa ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. 445/2000, deve essere corredata dalla copia fotostatica del documento di riconoscimento in corso di validità del firmatario (se non sottoscritta digitalmente) e deve pervenire entro e non oltre il giorno 19/06/2020 alle ore 12.00 al seguente indirizzo PEC: consorzioservizisociali@pec.it

    L’assenza di uno dei requisiti sopra indicati o la carenza della documentazione richiesta comporterà la non accettazione della domanda.
    L’Ambito effettuerà, ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000, idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive. Qualora dai predetti controlli emergesse la non veridicità del contenuto delle stesse, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguiti dal provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera e si procederà alla conseguente denuncia penale.
    La valutazione delle domande verrà effettuata d’ufficio, mediante verifica della completezza delle dichiarazioni e della documentazione presentata.

    Nel caso in cui l’ente che presenta la domanda abbia più sedi operative la domanda deve essere presentata una sola volta presso l’Ambito di riferimento della propria sede legale, indicando tutte le sedi operative presso le quali si intende offrire il servizio.

    MODALITA’ DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO

    A seguito della candidatura e dell’istruttoria da parte degli Ambiti viene definito un elenco di soggetti erogatori a livello regionale.

    La famiglia che presenta domanda per la misura, tramite il sistema regionale Bandi On Line, sceglie l’erogatore del servizio e riceve comunicazione dell’importo massimo riconosciuto a seguito di validazione della domanda da parte dell’Ambito. La comunicazione con l’importo massimo validato viene inviata anche all’ente erogatore agli indirizzi mail indicati nella domanda di candidatura.
    La famiglia, entro 6 mesi dalla validazione della domanda, procede direttamente presso l’erogatore alla richiesta del servizio, pagando la quota a suo carico.
    Gli enti erogatori dei servizi, a seguito della presentazione all’Ambito della documentazione prevista che sarà approvata da Regione Lombardia con successivo decreto, ricevono dagli Ambiti territoriali, su delega della famiglia, la quota residua spettante (80% del costo del servizio sino all’importo massimo definito dalla DGR 2599/2019).

    Qualora un soggetto intenda recedere dall’elenco è tenuto a darne comunicazione al Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese e a Regione Lombardia a mezzo PEC agli indirizzi consorzioservizisociali@pec.it e famiglia@pec. regione.lombardia.it .

    INFORMAZIONI E PUBBLICIZZAZIONE

    Per ogni ulteriore informazione, gli interessati possono rivolgersi al Consorzio Servizi Sociali dell’Olgiatese via e-mail al seguente indirizzo: as@servizisocialiolgiatese.co.it